Far East

di Marcello Greco

  • Kim Jong UnDue nuovi test missilistici in due ore. La sfida al mondo di Kim Jong-Un continua nel folle tentativo di sviluppare armamenti in grado di concorrere con quelli delle grandi potenze del pianeta.

    Il primo lancio viene effettuato alle 5.58. Le forze nord-coreane testano un missile balistico a medio raggio, di tipo Musudan, che può raggiungere una gittata massima di 4mila chilometri. E dunque capace di colpire Corea del Sud, Giappone e perfino le basi nel pacifico dell’esercito statunitense.
    Ma dopo aver percorso 150 chilometri il missile esplode in volo e finisce in mare.

    Due ore dopo, Pyongyang testa un secondo missile. Questa volta il Musudan raggiunge un’altitudine di mille chilometri e ne percorre 400. Per il comando militare sudcoreano il test avrebbe dunque avuto un “parziale successo“.

    Si tratta di azioni che non possono essere tollerate“, denuncia il premier nipponico Shinzo Abe. Mentre il ministero sudcoreano della riunificazione ammette che i test di Pyongyang violano le risoluzioni Onu e costituiscono una chiara provocazione contro Seoul.

    Dura anche la condanna di Washington: “Siamo pronti a difendere noi e i nostri alleati da qualsiasi attacco“, si legge in una nota del Dipartimento di stato.

    Intanto riprendono proprio oggi a Pechino – dopo uno stop di 4 anni – i colloqui a sei con la Corea del nord. Impegnati al tavolo, oltre alla delegazione di Pyongyang, anche Corea del sud, Cina, Giappone, Russia e Stati Uniti.

    Comments

    comments

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Foto Blogger

Calendario

    giugno: 2016
    L M M G V S D
    « feb    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  

Commenti recenti