Far East

di Marcello Greco

  • L’ultima sfida al mondo della Corea del nord si chiama “Kwang-myong-song 4”.

    E’ questo il nome del satellite lanciato questa mattina da Pyongyang con un missile a lungo raggio. Ufficialmente – precisa con giubilo l’annunciatrice della tv di stato – per mettere in orbita un dispositivo di osservazione terrestre.

    Ma l’operazione – denuncia la comunità internazionale – nasconderebbe in realtà un nuovo test missilistico, compiuto in violazione delle risoluzioni Onu. L’ennesima, a soli 30 giorni dal quarto test nucleare duramente condannato da Washington, Tokyo e Seul.

    I detriti del razzo, secondo il governo nipponico, sono caduti nel mar giallo, non lontano dall’isola sud-coreana di Jeju, e in alcune aree dell’oceano pacifico, 200 chilometri a sud dell’isola giapponese di Okinawa.

    “Il test di Pyongyang è inaccettabile”, ha attaccato il premier Shinzo Abe. “Adotteremo misure immediate per garantire la sicurezza e la stabilità del popolo giapponese”.

    Sul piede di guerra la Corea del sud. La presidente park chiede nuove sanzioni contro il regime di Kim Jong Un – e annuncia l’avvio di negoziati con gli stati uniti per la costruzione di uno scudo anti-missile di ultima generazione. Progetto che ha sempre sollevato la netta opposizione di Russia e Cina.

    Pechino, storico alleato di Pyongyang, invita alla calma e “a non intraprendere azioni che potrebbero far salire ulteriormente la tensione nella penisola coreana”.

    Nel pomeriggio, il consiglio di sicurezza dell’Onu tornerà a riunirsi per un incontro d’emergenza.

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Foto Blogger

Calendario

    febbraio: 2016
    L M M G V S D
    « Gen   Giu »
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    29  

Commenti recenti