Far East

di Marcello Greco

  • Carri armati in piazza Tienanmen

    23 anni dopo le proteste di piazza Tienanmen, è tornata in libertà una delle ultime venti persone ancora detenute per quei fatti nelle carceri cinesi.

    Li Yujun, che oggi ha 45 anni, fu arrestato durante i moti del 1989 per aver dato fuoco a un carro armato nel distretto di Chaoyang. Condannato a morte nel ’91, la pena fu poi commutata in ergastolo e, infine, a 20 anni di carcere per buona condotta. Leggi tutto…

  • Putin e il suo “nuovo” governo

    Squadra che vince non si cambia. E’ probabilmente quello che avrà pensato anche il tre volte presidente russo Vladimir Putin nel nominare il suo nuovo governo. Che definire nuovo fa quantomeno sorridere. Dei 28 membri dell’esecutivo, infatti, ben 12 sono rimasti al proprio posto mantenendo l’incarico; dieci erano già viceministri nel precedente governo e sono stati promossi al rango di ministri; gli altri, infine, vengono dallo staff presidenziale. Leggi tutto…

  • L'uomo con il fucile

    Cosa succederebbe se qualcuno girasse per le strade di Mosca imbracciando un fucile d’assalto? Niente, assolutamente niente. La prova è data da alcuni scatti postati ieri sul web da un blogger russo. Nelle foto, scattate il 9 maggio, si vede distintamente un uomo con in mano un fucile AK-74, simile al ben più noto AK-47, il Kalashnikov, andare in giro per il centro della capitale moscovita. Leggi tutto…

  • Putin giura

    Mosca, ore dodici e dieci minuti. Vladimir Putin giura come presidente sulla costituzione russa e torna per la terza volta al Cremlino. Una cerimonia di insediamento trasmessa in diretta da sei diversi canali televisivi, tutti filo-governativi, durante la quale l’ex agente segreto ha innanzitutto ringraziato il suo predecessore Dmitry Medvedev per aver posto le fondamenta per una economia stabile e una responsabile società civile. Leggi tutto…

  • Proteste a Mosca

    E’ di duecentocinquanta persone fermate e qualche ferito il bilancio della manifestazione anti-Putin svoltasi oggi a Mosca e degenerata in scontri con la polizia. Al corteo di protesta, per larghi tratti pacifico, hanno preso parte alcune migliaia di manifestanti (70mila secondo gli organizzatori, 8mila secondo la polizia) scese in piazza per protestare contro il ritorno al Cremlino di Vladimir Putin. Proteste scontate che non impediranno tuttavia, domani, a Vladimir Putin di tornare a occupare la poltrona di presidente della Federazione russa per la terza volta in dodici anni. Leggi tutto…

  • Dmitry Medvedev

    Ha riunito i ministri e i più alti funzionari dello stato in un salone del Cremlino e li ha ringraziati uno ad uno per il lavoro svolto durante gli anni del suo mandato. Un commiato ampiamente atteso, quello di Dmitry Medvedev, che tra 48 ore lascerà la poltrona di presidente della Federazione russa all’amico e compagno Vladimir Putin. Leggi tutto…

  • Chen Guang Cheng

    Chen Guang Cheng, attivista per i diritti civili, si trova ora all’ospedale Chaoyang di Pechino. Da ieri è ricoverato per accertamenti dopo aver trascorso gli ultimi sei giorni nell’ambasciata americana dove si era rifugiato al termine di una rocambolesca fuga per il paese con cui si era sottratto ai domiciliari. Leggi tutto…

  • Aung San Suu Kyi presta giuramento

    Ventidue anni dopo la schiacciante vittoria elettorale, poi annullata dal regime militare, Aung San Suu Kyi si e’ ripresa oggi quello che le spettava di diritto: entrare a fare parte della vita politica del suo paese, oppresso da 49 anni di autoritarismo. Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Foto Blogger

Calendario

Commenti recenti